Osteria L’ Anciua. Lucca Centro

Nel cuore di Lucca terra di tordelli biroldo e farro è apparso un pesce. Partito da La Spezia ha raggiunto Lucca per dare un ulteriore alternativa ai palati lucchesi.
Fuori.
Grigio luce celeste. Vetrate senza tende lasciano intravedere i commensali, lampade tonde e corde azzurre a dondolare.
Lavagnetta rossa. Tre degustazioni. Da 15 da 20 e 30 €.
L’anima è quella di un locale del centro di Genova. I colori ricordano quelli che intravediamo attraverso la nebbia del New England, ma qui aragoste del Maine non ne hanno. Il pesce povero è la loro proposta.
Dentro.
Divanetto bianco in entrata piccolo corridoio. Stanza a sinistra più intima quella a destra si fa amicizia con tutti.
Tavoli semplici locale alla mano proprietario con spiccato accento ligure. Non è un bluff. Locale vero.
A sedere.
Niente carta menù niente carta vini.
Ragazza di sala.
“Qui funziona così, tre menù, il primo da 15 € con sette degustazioni di antipasti, il secondo da 20 € con quattro degustazioni di antipasti e un primo a scelta, il terzo da 30 € sette degustazioni di antipasti con due primi a scelta fra i tre proposti. Vino della casa dolce e caffè compresi nel prezzo.”
Dopo due aperitivi optiamo per la via di mezzo. Quattro degustazioni di antipasto e un primo a scelta. Trofie alle acciughe per me e gnocchi agli scampi per lei.
Donne e acciughe non sono mai andate molto d’accordo.
Il ristorante nonostante sia martedì sera è completo.
Famiglie coppie di amici coppie che hanno scelto di mangiare acciughe prima di fare sesso. Non sono i soli.
Il vino non hai scelta. Fermo o mosso? Fermo. Alla spina in brocca mezzo litro e via. Ne ho sentiti di peggiori in bottiglia.
In Tavola
Acciughe Marinate e una fetta di pane.
Nasello e mezza fetta di pane.
Cozze ripiene e una fetta di pane.
Acciughe fritte ripiene senza pane.
Sapori decisi aspri penetranti spigolosi. Fritto pomodoro unto da inzupparci anche il cestino del pane. C’è mancato poco.
Il tavolo diventa un quadro astratto di tempere rosse a olio.
Cozze ripiene e acciughe fritte ripiene da farci serata.
Cucina Ligure.
In Sala
La tavolata sta preparando una tesi di matematica sulla selezione e la convenienza della scelta del menù.
Coppia accanto a noi. Lei carina, capelli fatti, tacco rosso, naso francese, occhi persi, mano pensiero al mento, mano forchetta e una trofia al minuto. Lui amore amoruccio tesoro tesoruccio unto in viso dieci trofie al secondo. Dureranno più di un piatto di trofie?
La coppia di amici è alla terza brocca di vino.
Nel frattempo si sono aggiunte tre ragazze che fanno 60 anni in tre.
Rossetto rosa tacco profumate seta bianca fra poco baceranno e ingoieranno acciughe e cozze olio e pomodoro.
In Tavola
Gnocchi agli scampi
Trofie e acciughe.
Si conferma la cucina. Pomodoro saporita unta. A me piace.
Gnocchi belli a vedersi e gustosi a mangiarsi.
Trofie salate come mi aspettavo appetitose. Servirebbe il pane anche qui ma evito.
La ragazza di sala elenca i tre dolci. La scelta è fra dolce tipico ligure nel mascarpone, il più classico tortino al cioccolato e il rinfrescante sgroppino.
Per noi dolce tipico e sgroppino da alternare. Buona alternanza.
Caffè niente.
Limoncello offerto.
Conto alla cassa senza sorprese 20 € a testa.

Categoria: Trattoria

IndirizzoVia Antonio Mordini, 78, 55100 Lucca

Telefono328 348 4423

Fascia di Prezzo: 15 € – 30 €

sabato 19:45–23
domenica 19:45–23
lunedì Chiuso
martedì 19:45–23
mercoledì 19:45–23
giovedì 19:45–23
venerdì 19:45–23

 

SEGUIMI SU FACEBOOK

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...