Agriturismo Da Baffo. Montecarlo

Agriturismo Da Baffo Via della Tinaia, 6, 55015 Montecarlo LU Tel: 0583 22381

I locali diventano storia quando hanno una persona che ogni sera li sa raccontare.

Gino Fuso Carmignani quando parla di vino, di cibo e della vita del suo locale, parla di se stesso.

Con orgoglio e passione come si racconta una guerra vinta.

La sua cucina contadina.

Qui il tempo vive di lui e il tempo si è fermato nel momento giusto.

Nascosto fra panorami e vigne.

Fuori al fresco di alberi.

Tavoli in legno. Tavoloni in legno.

Tovaglie a quadri. Bianchi e rossi.

fuso30

Panche, carta, atmosfera godereccia delle merende degli anni 80.

 Bicchierino per il vin santo già pronto in tavola.

Clientela non casuale.

Qui ci viene chi sa godere della semplicità dei sapori, di vino, di storie da ascoltare e di Topanera.

Semplicità da godere con le mani.

Ogni cosa servita ha passato anni di palati ed è sempre lì.

Su vassoi di carta viene portato tutto quello che c’è in cucina.

Non chiedete altro. Non c’è.

Crostini al sugo, pecorino, prosciutto, mezzina e pane a volontà.

Vino il suo ovviamente.

Tovaglia di carta bagnata di rosso, mani unte di grasso, cin cin, pane a morsi.

Non è una cena, è una convivialità di cibo, vino e parole.

Fra una portata e l’altra passa, guarda, due parole da raccontare e prosegue.

A tutti i tavoli ha qualcosa da raccontare.

Chi va via lo fa urlando “Ciao Fuso alla prossima”.

In tavola arrivano i tordelli al pomodoro.

Chi formaggio chi senza, il tegamino su cui sono serviti torna in cucina senza bisogno di essere lavato.

Scarpetta undicesimo comandamento.

Fra un una scarpetta e un vino si torna alle parole.

Come non chiedere un calice di Merlo della Topanera.

Il suo vino, un vino che Gino Veronelli definì “compiuto per consistenza, calore e dialettico incanto”

Vederlo stappare dal lui appaga di più che vederlo stappare dal miglior sommelier.

fuso

Il vino bagna tutti i calici e li va a riempire di aspettative.

L’aspettativa si trasforma in una bella goduta di Topanera.

Tempo di posare il calice e la cucina si svuota.

Pollo fritto, coniglio alla cacciatora, salsicce e fagioli e patate fritte tagliate a mano.

Pane a ruba.

Tornerete bambini come quando la domenica alle 13.00 la mamma portava in tavola quattro ore di profumi annusati sotto le lenzuola.

Passaggio di vassoi, cucchiai per i fagioli, forchette per il coniglio, mani per il pollo.

Fuso prende la sedia si sincera che tutto vada bene e poi racconta vita.

fuso1

Viaggi. Concerti. Rolling Stones ed ovviamente Topa.

Il succo della vita.

Ogni tavolo che si alza racconta una storia prima di andare, enologi e chef.

E noi ci godiamo e ascoltiamo il tutto concedendoci l’ultima tradizione.

Vin santo e cantuccini.

Siamo rimasti gli ultimi.

Un grappa per i saluti.

Ciao Fuso alla prossima storia da raccontare.

Cena completa di vino e storie di vita 25 € a persona.

di Riccardo Franchini

VEDI FOTO

fuso30

fuso3

fuso6

fuso7

fuso8

fuso10

fuso16

fuso13

fuso11

fuso19

fuso10

fuso21

fuso25

fuso1

fusoo40

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...