Pizzeria Kambusa. Massarosa

Pizzeria kambusa Indirizzo: 38, Via della Torbiera, 55054 Massarosa LU Telefono:0584 631832

 

La pizza napoletana in Toscana? A Massarosa. Pizzeria La Kambusa. Riconosciuta dal “Gambero Rosso” come la miglior pizza napoletana in Italia insieme ad altre 19 pizze (molte ovviamente di Napoli).

Poteva non essere provata? Eccomi qua.

Lunedì sera di Gennaio.

Sembra di trovarsi in un fienile americano 2.0.

Davanti strada con auto in velocità luci bianche e rosse.

Tavoli fuori vuoti di freddo e ombrelloni bianchi a dormire. Giardino curato.  Legno chiaro, vetri. Quasi minimalista.

Entriamo.

Moderno. Semplice. Bottiglie di vino in mostra. Bianco crema nocciola candele vetri.

Pino Daniele in sottofondo.

Davanti a noi il forno. Gradi 450.  Una pizza entra ed esce sempre fra i 40 e i 60 secondi.

4 mani. 2 giovani artisti del cerchio gusto per eccellenza. Massaggiano pasta, pizzicano e tirano coriandoli di materie prime del territorio italiano e colorano la pasta.

Pomodoro di S.Marzano dell’agro sarnese, mozzarella fiordilatte di Agerola, olio Evo. Questo il classico punto di partenza.

Aggiungeremo acciughe del Cantabrico io e prosciutto di Parma e Parmigiano 24 mesi lei.

Buona carta dei vini, meno fornita la carta delle birre.

Vini dai 13 €

Birra alla spina da 3 € la piccola (Moretti)

Birra alla spina da 4 € la piccola (Franziskaner)

Bottiglia di Petrognola 5.5 € ma non disponibile. (Peccato era la mia scelta)

Pizze rosse e bianche. Calzoni e focacce.

Prezzo delle pizze per i prodotti offerti, bassi!

Margherita 6 €. La più cara delle elaborate 9 €.

Coperto 1 €.

Basta numeri e soldi.

Guardiamoci intorno.

Clientela mista. Vestita a gusti misti. Chi da lavoro chi da sera.

Chi pizza da solo. Chi coppia.

Davanti a noi due coppie di compleanno con triste dolce da casa. Donna donna e uomo uomo di fronte la loro posizione al tavolo.

Ridono con labbra di lama.

Vista la candela storta e il dolce di plastica anni 80 è già tanto.

Ecco la ragazza di sala ed ecco con lei la birra. La Franziskaner.

Servizio di sala gestito da due ragazze in maniera soft e diplomatico.

Pino Daniele continua ad accompagnare i viaggi delle pizze dal forno alle bocche.

Quando arrivano le nostre l’accompagnamento è “Je so pazzo” .

Direi scontato.

L’occhio. Belle a vedersi capisci subito che questa è “roba napoletana”.

Alla mano. Morbida soffice.

Fotografata.

Ora sarà l’ora di mangiarla?

Morbida soffice anche alla gola, pomodoro che amplifica subito la pasta e la mozzarella, odio le pizze bianche odio le pizze rosse, sono divorzi forzati di due innamorati.

Le acciughe del Cantabrico offrono al palato spigolature di sale e sapore non invadente e si uniscono con il pomodoro e la mozzarella in maniera armoniosa.

La pizza fra il bordo gonfio di goduria e il centro ricco di eccellenze è sempre in armonia.

Pizza armoniosa.

Durante la degustazione la pizza non cambia e rimane godibile anche da tiepida.

La bocca rimane piacevolmente goduta dalla serata.

Niente dolce e niente caffè.

Conto al tavolo 26 €.

………

Nota importante.

Sono passate 18 ore, la notte non ho bevuto acqua come spesso accade quando mangio pizza.

Oddio…una Tennent’s l’avessi avuta l’avrei anche bevuta….

Vedi  le foto

di Riccardo Franchini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...