Osteria Da Ubaldo. Lucca

Osteria Ubaldo Via Anfiteatro, 67, 55100 Lucca, Italia Tel. +39 347 500 4848

 

Una famiglia intera per un giorno da festeggiare. Dopo aver cavalcato un harley davidson di birra e vino nove anime parcheggiano fuori la normalità. La foto sotto è la fine del viaggio.

Inizio del viaggio.

Teschio  scaloppine e funghi il benvenuto.

Gomiti intrecciati giro di maniglia e il primo passo dentro il locale.

Specchi riflessi quadri colori caldi, luci calde, tavoli caldi, lingue e bocche di altri mondi nelle sedie. Chissà di quali isole. Tesori dentro bauli di pirati.

Bambolotto di benvenuto….

Caldo lucchese piratesco americano rock grease.

Tavoli da osteria. Tovaglie quadri bianchi e rossi abituate ad ospitare coltelli forchette gomiti e a impregnarsi di vino grasso unto e pezzi di carne.

Siamo entrati per festeggiare nutrirci di carne e per colmare la nostra sete con del vino del cazzo.

Ma eccolo.

Nero ferro teschio pelle tatuaggi barba e capelli usciti da un film di Quentin Tarantino.  Il capo della locanda osteria trattoria.

Ubaldo. Unico.

Strette di mano di benvenuto e via alle danze.

Bottiglie di vino che diventano bicchieri rossi.

Bicchieri al cielo e brindisi per un giorno e una data che non tornerà più.

Bruschettina ad accompagnare.

Il tavolo è in movimento vivo. Ubaldo domina la scena. Intorno a noi targhe teschi bottiglie di vino e bambolotti. Musica anni 70. E’ una festa.

Le bottiglie muoiono vuote ritornano piene neanche fosse Pasqua.

In tavola arriva la carne morta. Salame prosciutto porchetta arrosto.

Olive funghi fritti bruschette formaggi e pasta fritta ad accompagnare.

Tordelli affumicati formaggio rigatoni  alle melanzane.

Spettacolari i tordelli affumicati.

Verdure fritte.

Ma arriva il momento carnale.

Carne carne carne in ogni sua forma trattoriosa osteriosa gustosa. Vassoi di carne fritta bianca in tegame olio unto sugo mani sporche si addenta si morde si perde la carne dalla bocca si parla si ride si mangia si beve nel solito istante e con la musica riusciamo anche a ballare.

Vassoi ballano in su è giù nel tavolo e si svuotano. Tutto ciò che fa godere si svuota. Tutto vuoto.

La carne e i suoi compagni di viaggio continuano ad arrivare e a finire il loro senso in questa vita.

Nel resto della sala intanto si continua a bere vino del cazzo si brinda amici famiglia abitanti di isole sperdute. In piedi a sedere in piedi a sedere. Si fa quello che ci pare.

Locale di peccatori.

Vin santo e cantuccini.

Dita bagnate, biscotti inzuppati, biscotti mozzati a metà parlano con i movimenti delle mani.

Vin santo finito. Biscotti finiti.

Bottiglione di limoncello ad esaurire.

Tutti in piedi. Applauso.

Foto di gruppo per un giorno e una data che non tornerà più.

25 € a persona il prezzo di un ricordo.

VEDI LE FOTO

di Riccardo Franchini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...